sabato 26 novembre 2011

La dualitá italiana si vede anche dai giornali

Il bar discute ma prima legge: Gazzetta dello Sport per commentare la vittoria dell'Udinese di ieri sera contro la Roma (2-0), Messaggero Veneto per la pagina dei morti. Poi arriva il Marco Ranzani paesano che sfighetta con il tablet sul quale scorre la pagina di approfondimento giornaliera per dare il "la" alla discussione da aperitivo.

Rocco Buttiglione ebbe a dire che negli italiani convive lo spirito libertino e lo spirito cattolico. Un po' come dire che lo Yin e lo Yang del simbolo del Movimento responsabilità nazionale, il partito di Scilipoti convive in tutti i connazionali. Naturalmente questa dualitá traspare anche da quello che il tablet oggi faceva vedere in bar alla voce corriere.it


Da un lato la notiziola sulla solita consigliera regionale della Lombardia cui si risparmia ogni commento perché i nostri legali ci hanno suggerito di sorvolare sennó ci becchiamo una querela e dall'altra parte delle storie di donne coraggiose, moderne eroine italiane che meritano attenzione e rispetto. 

A cominciare dalla storia della "preside coraggio" che sta cercando di riportare la vita ad una scuola di frontiera. Se ancora non l'avete fatto, andate a vedere la vicenda incredibile della scuola di Caivano (La «preside coraggio» vince la prima battaglia). 

Chapeau. 

3 commenti:

Vitellozzo Silverdeschi Vantelli della Calastorta ha detto...

28.11.11 15:50:01 Universita di ferrara Italia xxx.xxx.xxx.xxx Safari 5.x MacOS X

Vitellozzo Silverdeschi Vantelli della Calastorta ha detto...

28.11.11 16:59:53 Universita' della calabria Italia xxx.xxx.xxx.xxx Chrome 15.x Windows XP

Dhruti ha detto...

Il disastro della fiction siciliana Agrodolce è ancora fresco. 70 milioni di soldi pubblici buttati e l’azienda è finita in guai finanziari.L’11 marzo del 2011, a seguito del mancato pagamento della fatture, la Einstein resta senza soldi e sospende la produzione. Josi presenta un ricorso d’urgenza, mette insieme i documenti per le sue denunce. Se davvero la sua avventura finirà in un crac, sotto le macerie del sogno televisivo di Termini Imerese non ci resterà da solo.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/12/04/sicilia-agrodolce-se-lavori-qui-devi-sottostare-a-certe-regole/175125/

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune