domenica 3 giugno 2012

Numeri Utili: Consumo di Antibiotici in Europa (2011)

Dose Definita Giornaliera (DDD): “dose media di unfarmaco assunta giornalmente da un paziente adulto,con riferimento all’indicazione terapeutica principaledel farmaco stesso”


Il problema della resistenza agli antibiotici si fa sentire sempre più in un mondo sempre più globalizzato in cui i viaggi transoceanici sono molto comuni e le migrazioni da aree del mondo dove la prevenzione contro le malattie e le relative vacinazioni non sono agli stessi livelli europei.

Nasce quindi il rischio di batteri e virus sempre più resistenti o se vogliamo, di antibiotici sempre più inefficaci (vedi Public health: Raised resistance) perchè gli europei ne consumano troppi lungo l'arco della loro vita.

Guardando i dati si nota un'interessante correlazione statistica: la nazione dove si consumano di più antibiotici è la Grecia e se poi guardiamo all'Italia, le regioni dove si consumano più antibiotici sono le regioni dell'estremo sud. Interessante notare come le zone più "povere" siano quelle che consumano di più antibiotici. 


Fonte: Gli italiani e il consumo di antibiotici


Da un punto di vista tecnico, le analisi di settore dicono che "l’Italia è uno dei paesi europei che usa più antibiotici sistemici in ambito sia territoriale sia ospedaliero. Si osservano significative differenze nei consumi su base regionale con gradiente nordsud. I dati disponibili (ambito territoriale) indicano un frequente uso inappropriato degli antibiotici: prescrizioni non necessarie ed eccessivo ricorso a molecole con spettro di azione esteso" (fonte: Il consumo di antibiotici in Europa, in Italia, in
Emilia-Romagna, Carlo Gagliotti - ASSR Emilia-Romagna). 

Nessun commento:

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune